Ufficio relazioni con il pubblico

Home ›› Ufficio relazioni con il pubblico ›› COME FARE PER... ›› Lavori Pubblici - Viabilità e Trasporti Eccezionali ›› Autorizzazione per transito di Macchine Agricole / Macchine Operatrici

Autorizzazione per transito di Macchine Agricole / Macchine Operatrici

 

Settore: Lavori Pubblici
Dirigente: Dott. Ing. Paolo Nobile

Responsabile del procedimento: Ing. Guido Giulietti

 

A CHI RIVOLGERSI

Ufficio amministrativo:
P.zza dei Caduti per la Libertà, 2 - 48121 Ravenna
Fax 0544 258015 email: trasportieccezionali@mail.provincia.ra.it

Attilia Pasini
Tel 0544 258224
email: apasini@mail.provincia.ra.it

Mariacristina Finizio
Tel 0544 258096
email: mfinizio@mail.provincia.ra.it

 

ORARI DI APERTURA:
Apertura ufficio: dal Lunedì al Venerdì dalle 10.00 alle 12.00
Contatti telefonici: dal Lunedì al Venerdì dalle 12.00 alle 12.45

 

 

A CHI E' RIVOLTO IL SERVIZIO

Alle imprese ed alle associazioni di categoria che svolgono attività di consulenza in materia di transiti eccezionali di macchine agricole e/o operatrici.
Il procedimento fa riferimento all'obbligo da parte delle imprese, di ottenere l'autorizzazione alla circolazione su strade provinciali e/o comunali per macchine agricole e/ operatrici eccezionali, di cui all'art. 104, comma 8, del Codice della Strada.

E' eccezionale il veicolo che nella propria configurazione di marcia superi, per specifiche esigenze funzionali, i limiti di sagoma o massa stabiliti negli artt. 61 e 62 del Codice della Strada.

Si precisa che a seguito della legge regionale n. 3/1999, modificata dalla legge regionale n. 12 del 4 maggio 2001, ciascuna Provincia è competente al rilascio di autorizzazioni per le sole ditte con sede legale nella propria circoscrizione territoriale mentre per quelle fuori dal territorio regionale l'autorizzazione è rilasciata dalla prima Provincia attraversata dal trasporto.

 

 

REQUISITI DEL RICHIEDENTE

La domanda di autorizzazione deve essere firmata dal proprietario del veicolo o dal legale rappresentante dell'impresa per conto della quale il veicolo viene utilizzato.

 

 

ONERI DI ISTRUTTORIA PRATICA E ASSOLVIMENTO IMPOSTA DI BOLLO

Gli oneri di istruttoria da versare per l’ottenimento dell’autorizzazione alla circolazione dei veicoli e trasporti in condizione di eccezionalità per la regione Emilia-Romagna variano a seconda della tipologia della richiesta e possono essere effettuati con le seguenti modalità:

  • bollettino c/c/p n. 15520489
  • carta di credito (circuiti Visa e Mastercard) o PagoBancomat abilitati ai pagamenti on-line tramite servizio “payER”.

La causale dei pagamenti dovrà riportare la seguente dicitura: PROVINCIA DI RAVENNA - SERVIZIO DI TESORERIA - ONERI PER AUTORIZZAZIONE TRASPORTI ECCEZIONALI

Oneri_Istruttoria_2019 (38,96 kB - PDF)

 

 

In Evidenza

Con l'Autorizzazione dell'Agenzia delle Entrate prot. n. 51800 del 14/10/2014 la Provincia di Ravenna è stata autorizzata ad assolvere l'imposta di bollo in modo virtuale.
Si ricorda che per i documenti digitali l'imposta di bollo è pari in modo forfettario a €. 16,00 indipendentemente dal numero di pagine che compongono il documento stesso.

Questo comporta che il versamento dovrà comprendere:

  • le spese di istruttoria propriamente dette;
  • gli oneri per l'assolvimento del bollo virtuale che dovranno riguardare sia l'istanza di richiesta in entrata che il conseguente documento autorizzativo in uscita rilasciato dall'ente;
  • gli oneri per la maggiore usura della strade ove previsti.

 

 

ONERI PER LA MAGGIORE USURA DELLA STRADA

Il comma 1 dell'art. 18 del Regolamento dispone che la misura dell'indennizzo dovuta agli enti che rilasciano l'autorizzazione per la maggiore usura della strada in relazione al transito dei veicoli e dei trasporti eccezionali eccedenti le masse dell'art. 62 del codice.

Nella tabella allegata sono riportati gli importi di indennizzo convenzionale da pagare per l'anno 2019 in funzione delle diverse tipologie di veicoli e trasporti eccezionali.

Oneri Usura 2020 (30,18 kB - PDF)

 

 

TEMPI DI ATTESA DEL SERVIZIO

15 giorni dalla data di presentazione della domanda.

 

 

ELENCHI STRADE PERCORRIBILI (ARS) REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Con determina n. 3537 del 20 marzo 2012 della Regione Emilia-Romagna, pubblicata sul BUR n. 61 del 11 aprile 2012 sono state individuate le modalità di pubblicazione dei nuovi Elenchi delle strade percorribili dai veicoli e trasporti eccezionali di tipo Periodico entrati in vigore a decorrere dal 1° maggio 2012.
I nuovi Elenchi strade regionali sono presenti nelle forme di ARS online, un portale web consultabile da qualsiasi supporto informatico, e ARS Mobile, per i nuovi dispositivi smarthphone, tablet e analoghi.

Per i mezzi d’opera sarà obbligatorio utilizzare i nuovi elenchi strada ARS.

 

A partire dal 1 giugno 2016 la Provincia di Ravenna, terminata la fase sperimentale, avvia l'uso sistematico del nuovo portale TE ONLINE accettando le domande per i Trasporti Eccezionali esclusivamente in via telematica.

 

 

NEW_Miniico

SCAVALCHI AUTOSTRADALI

Dal primo gennaio 2019 nel caso il percorso oggetto di autorizzazione interessi almeno un cavalcavia sovrappassante le tratte autostradali di Autostrade per l'Italia (ASPI), al fine di procedere a tutti gli adempimenti amministrativi previsti dalla legge è necessario che la ditta di autotrasporto sia censita nell'anagrafica ditte di Autostrade per l'Italia. Per informazioni su come censirsi potete rivolgervi a uno degli uffici "Transiti Eccezionali" consultando i recapiti telefonici al seguente link: https://teonline.autostrade.it/BVS/portale/richieste/contatti.jsp?voceSX=23


NEW_Miniico

PER LE PRATICHE AGRICOLE:
I valori e le condizioni di transitabilità dei cavalcavia sovrappassanti le tratte autostradali di ASPI saranno riportati nell'apposita mappa redatta da ASPI al link: https://www2.autostrade.it/BVSTeCrossing/public

In corrispondenza di tali cavalcavia l'Archivio regionale delle strade (ARS) riporterà il codice AISCAT (ad esempio "ASPI 1069") per facilitare la ricerca del cavalcavia nella suddetta mappa. Per tali cavalcavia si segnala che le autorizzazioni agricole verranno rilasciate solo per i mezzi entro la soglia dei valori di "transito condizionato" riportati nella mappa. Al di sopra di tale soglia bisognerà valutare un percorso alternativo.

NEW_Miniico

PER LE PRATICHE PERIODICHE:
I valori e le condizioni di transitabilità dei cavalcavia sovrappassanti le tratte autostradali di ASPI saranno riportati nell'apposita mappa redatta da ASPI al link: https://www2.autostrade.it/BVSTeCrossing/public

In corrispondenza di tali cavalcavia l'Archivio regionale delle strade (ARS) riporterà il codice AISCAT (ad esempio "ASPI 1069") per facilitare la ricerca del cavalcavia nella suddetta mappa. Per tali cavalcavia si segnala che le autorizzazioni periodiche verranno rilasciate solo per i mezzi entro la soglia dei valori di "transito condizionato" riportati nella mappa. Al di sopra di tale soglia saranno necessarie autorizzazioni singole e multiple.


NEW_Miniico

PER LE PRATICHE SINGOLE/MULTIPLE:
Nel caso il percorso preveda il transito su un cavalcavia di ASPI, l'autorizzazione verrà rilasciata solo previa nullaosta rilasciato da ASPI. A tal fine, è obbligatorio indicare ogni singolo cavalcavia attraversato ed inserire la combinazione di assi-interassi, anche per quelli che prevedono il transito libero o condizionato. Per la presenza dei cavalcavia ASPI sul percorso, consultare la mappa al link: https://www2.autostrade.it/BVSTeCrossing/public

 

Ulteriori chiarimenti sul portale TE CROSSING: (link all’allegato regolamentazione scavalchi ASPI ecc…).

 

 

Link

 

 

 

Modulistica cartacea

INTEGRAZIONI/MODIFICHE AD AUTORIZZAZIONI GIA' RILASCIATE

 

ULTERIORE MODULISTICA

Richiesta Rimborso (29,50 kB - MSWORD)
Richiesta Rimborso (21,68 kB - PDF)

 

 

 

 

Normativa di riferimento

  • D.Lgs. 30/04/1992 n. 285 - Nuovo Codice della Strada.
  • D.P.R. 16/12/1992 n. 495 - Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada
  • D.P.R. del 20/12/2010 n. 604 - Determinazione delle spese a carico del richiedente occorrenti per l'espletamento dell'istruttoria delle autorizzazioni alla circolazione di cui al comma 6, dell'art. 10 e al comma 8 dell'art. 104 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 per veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità
    DPR 604/2010 (43,66 kB - PDF)
  • D.P.R. del 12/02/2013 n. 31 - Regolamento recante modiÞ che al decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, in materia di veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità, di segnaletica verticale, di sagoma, masse limiti e attrezzature delle macchine agricole
    DPR 31/2013 (680,99 kB - PDF)
  • Direttiva Ministeriale del 10/09/2014 n. 4214 - D.P.R. 12/02/2013, n. 31. Integrazioni e chiarimenti alla Direttiva prot. n. 3911 del 01.07.2013. Veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità
    Circolare Ministero 4214_2014 (130,70 kB - PDF)

 

(ultimo aggiornamento: 8 settembre 2020)