Elezioni Consiglio Provinciale 2018

Home ›› Elezioni Consiglio Provinciale 2018 ›› Istruzioni per la presentazione delle candidature

Istruzioni per la presentazione delle candidature

 

Candidati (elettorato passivo)

Si possono candidare:

  • I Sindaci dei Comuni della Provincia
  • I Consiglieri comunali in carica al giorno delle votazioni (art. 7 del Manuale art.1, c. 69, L.56/2014 e art. 5 circolare Ministro Interno n. 32/2014)

 

Numero di candidati da 6 a 12 (art. 11 c. 1 del Manuale art. 1, c.67, L.56/2014)

Nel caso in cui si verifichino cambiamenti nel corpo elettorale che intervengano tra il 35° giorno antecedente ed il giorno prima della votazione il segretario comunale ne deve dare immediatamente comunicazione all'Ufficio elettorale che provvede a fare apposite annotazioni sulla lista sezionale. (art. 8, c.2 del Manuale e art. 11, c.8, circolare del Ministero Interno n. 32/2014)

È ammessa una sola candidatura: nessun candidato può accettare la candidatura in più liste. (art. 9 del Manuale)

Nelle liste nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura superiore al 60% del numero dei candidati. (art. 13 Manuale Art. 1, c.71, L. 56/2014 )

  • 6 candidati: massimo 3 per genere
  • 7 cancidati: massimo 4 per genere
  • 8 candidati: massimo 4 per genere
  • 9 candidati: massimo 5 per genere
  • 10 candidati: massimo 6 per genere
  • 11 candidati: massimo 6 per genere
  • 12 candidati: massimo 7 per genere

 

I candidati non possono sottoscrivere nè la propria lista, nè altre liste. (art. 12, c.2 del Manuale e Art. 6 della circolare Ministero Interno n. 32/2014)

I candidati possono autenticare le sottoscrizioni della propria lista (art. 14, L. 53/90)

 

Votanti (elettorato attivo)

Possono votare:

  • I Sindaci dei Comuni della Provincia
  • I Consiglieri comunali in carica al giorno delle votazioni (art. 7 del Manuale art.1, c. 69, L.56/2014 e art. 5 circolare Ministro Interno n. 32/2014)

 

Nel caso in cui si verifichino cambiamenti nel corpo elettorale che intervengano tra il 35° giorno antecedente ed il giorno prima della votazione il segretario comunale ne deve dare immediatamente comunicazione all'Ufficio elettorale che provvede a fare apposite annotazioni sulla lista sezionale. (art. 8, c.2 del Manuale e art. 11, c.8, circolare del Ministro Interno n. 32/2014)

 

Chi può sottoscrivere le liste (sottoscrittori)

Possono sottoscrivere le liste tutti coloro che hanno diritto al voto (art. 12 c.1 del Manuale e Art. 6, c. 10, circolare Ministro Interno n. 32/2014) tranne i candidati (art. 12 c.2 del Manuale e Art. 6, c. 15 circolare Ministro Interno n. 32/2014)

Le liste devono essere sottoscritte da almeno il 5% degli aventi diritto al voto, ovvero da n. 15 consiglieri (art. 11 del Manuale, art. 1, c. 70 L. 56/2014)

Nel caso di doppia sottoscrizione per più liste per la medesima elezione è considerata valida la sottoscrizione autenticata prima.(art. 20 c.3 del Manuale e art. 7, c.5, circolare del Ministro Interno n. 32/2014)

Si ritiene che chi sottoscrive la lista non possa autenticare le firme della medesima lista (Sentenza TAR Trieste n. 159 22.04.2014)

 

Chi può autenticare le liste (autenticatori)

Sono autorizzati ad eseguire autenticazione, nel territorio di competenza secondo pertinenza della competizione elettorale (ai sensi dell'art. 14 L. 53/90) in particolare: notai, giudici di pace, cancellieri, Sindaci, Consiglieri comunali e provinciali, Assessori comunali, Presidente della Provincia, Segretari comunali e provinciale e funzionari incaricati dal Presidente della Provincia (art. 12, c. 6 del Manuale)

L'autenticazione consiste nell'attestazione della genuinità della firma e presuppone l'identificazione del sottoscrittore: è pertanto necessario che la firma sia apposta alla presenza del pubblico uffciale che ne esegue l'autentificazione.

I soggetti autorizzati ad autenticare non possono autenticare le proprie sottoscrizioni.

 

Presentatori di lista

La lista dei candidati alla carica di Consigliere Provinciale è presentata all'Ufficio elettorale, ai sensi dell'art. 16 del Manuale e nei termini di cui all'art. 18 del Manuale e art. 1, c.61 e c.73 L. 56/2014, nelle giornate di mercoledì 10/10/2018 (ore 8-20) e giovedì 11/10/2018 (ore 8-12).

 

Capolista

Il capolista è il primo nominativo della lista di candidati che, in mancanza di designazione dei delegati, può effettuare o ricevere ogni eventuale comunicazione relativa agli atti del procedimento elettorale e presenziare alle operazione dell'Ufficio elettorale. (art. 6, c. 18 circolare Ministro Interno n. 32/2014).

 

Delegato di lista

Il delegato di lista (titolare e/o supplente), la cui nomina è facoltativa, può:

  • ricevere comunicazioni di ammissione o ricusazione o modificazione della lista
  • presenziare alle operazione dell'Ufficio elettorale di sorteggio delle liste e dei candidati ammessi. (ai sensi dell'art. 16 del Manuale e art. 6, c. 18 circolare Ministro Interno n. 32/2014)
  • designare i rappresentanti di lista e designare anche sé stesso quale rappresentante(art. 26 del Manuale).

In mancanza dell'individuazione del delegato ogni eventuale notizia relativa al procedimento elettorale viene comunicata al capolista.

 

Rappresentante di lista

Il rappresentante di lista, la cui nomina è facoltativa, può anche non essere elettore della consultazione purché in possesso dell'elettorato attivo per la Camera dei Deputati (art. 16, c.2 del Manuale e art. 12, circolare Ministro Interno n. 32/2014); può essere designato da parte del delegato di lista (o in mancanza dal Capolista della lista dei candidati):

  • alla presentazione della lista dei candidati
  • entro le ore 15.00 del giorno precedente la data fissata per le elezioni
  • direttamente al seggio prima dell'inizio delle operazione di voto

Il rappresentante di lista ha diritto di assistere alle operazioni elettorali di voto e di scrutinio.