Territorio

Home ›› Argomenti ›› Territorio ›› Competenze in materia territoriale ed urbanistica

Competenze in materia territoriale ed urbanistica

Le competenze in materia territoriale ed urbanistica assegnate dalla L.R. 20/2000 alla Provincia sinteticamente sono:

  • Partecipazione alla formazione degli strumenti di programmazione regionale (PTR) art. 25;
  • Elaborazione ed approvazione del PTCP (art. 27 e 27-bis) e degli strumenti di pianificazione settoriale (art. 10): Piano Infraregionale Attività Estrattive, Piano Provinciale Gestione Rifiuti, Localizzazione degli impianti di emittenza radio televisiva, Protezione civile, Piano d’ azione per l’ Energia e lo Sviluppo Sostenibile, Piano di risanamento della Qualità dell’ aria, Piano di tutela delle Acque;
  • Partecipazione nella formazione del PSC dei Comuni (art. 32) intervenendo alla Conferenza di pianificazione, stipulando eventuale Accordo di Pianificazione, formulando eventuali Riserve in caso di mancata conformità del PSC al PTCP. Al riguardo si può evidenziare il ruolo della Provincia nella promozione e partecipazione ad Accordi Territoriali (art. 15) finalizzati a dare attuazione al PTCP attraverso la strumentazione urbanistica comunale. Il PTCP di Ravenna prevede la stipula di accordi territoriali prima dell’ approvazione del PSC;
  • Verifica della conformità alla strumentazione sovraordinata per i Piani Operativi Comunali (art. 34) e per i Regolamenti Urbanistici ed Edilizi dei Comuni (art.33), con formulazione di eventuali riserve;
  • Verifica di conformità al POC dei Piani Urbanistici Attuativi PUA (art. 35);
  • Attività di verifica e controllo delle varianti ai Piani Regolatori Comunali ai sensi della art. 15 della L.R. 47/78 nella fase transitoria in attesa del completo adeguamento della strumentazione urbanistica comunale alla L.R. 20/2000.

La Legge Regionale n. 9 del 2008 individua la Provincia quale Autorità Competente in materia di Valutazione Ambientale Strategica (parte II D.Lgs. 152/2006, recentemente aggiornato dal D.Lgs 128/2010) per gli strumenti di pianificazione approvati dai Comuni (PSC, POC, RUE, PUA e varianti al PRG ai sensi della L.R. 47/78).

La Provincia si deve esprimere con un unico provvedimento (art. 5 della L.R. 20/2000), che comprende eventuali riserve\osservazioni, valutazione ambientale e parere in merito alla compatibilità delle previsioni con le condizioni di pericolosità locale degli aspetti fisici del territorio (L.R. 19/2008).

L’ art. 170 della L.R. 3/99 delega le Province, di fatto la sola provincia di Ravenna, la funzione relativa all’ approvazione del Piano Regolatore Portuale per i porti della categoria II, classi I, II e III di cui alla L. 84/94.