Statistica, Studi e Ricerche

Home ›› Argomenti ›› Statistica, Studi e Ricerche ›› Popolazione ›› Anno 2010

Popolazione residente in provincia di Ravenna al 01/01/2011

POPOLAZIONE-2010

Nel corso del 2010 la popolazione ha continuato a crescere, seppur ad un ritmo minore, raggiungendo 392.458 residenti al 01 gennaio 2011 (190.429 maschi, 202.029 femmine), con un tasso di incremento geometrico del 0,76%. La popolazione è cresciuta di 2.958 individui con un incremento attribuibile per il 99% alla popolazione straniera, sebbene la loro quota nel nostro territorio rappresenti l'11,11% del totale.

Il saldo naturale continua ad essere negativo (-583 nel 2010), anche se i decessi diminuiscono in maniera maggiore rispetto alle nascite, producendo un calo del saldo naturale pari a -17,37% rispetto all'anno scorso. Il numero dei nati cala del 3,61% (132 in meno rispetto all’anno scorso), tale calo è iniziato nel 2009, dopo un picco registrato nell'anno 2008 seppure il numero dei nati dal 1991 al 2010 sia aumentato del 56%, contribuendo ad una contrazione del saldo naturale pari al 37%, grazie al recupero delle nascite sulle morti. In alcuni piccoli comuni si incomincia a segnare in controtendenza un saldo naturale positivo (Bagnara di Romagna, Castel Bolognese, Massa Lombarda, Sant'Agata sul Santerno). Al recupero delle nascite concorrono il ruolo delle madri immigrate che mantengono un tasso di fecondità totale superiore al 2 per mille (2,162). Il contributo alla natalità delle madri di cittadinanza straniera si fa sempre più importante. Nel 2010 si registrano 975 nascite attribuite a madri straniere, numero uguale a quello del 2009, ma con un peso percentuale pari al 27,64% superiore al 2009 in quanto diminuisce il peso delle nascite da donne italiane (che passano a 2.552 nel 2010, erano 2.685 nel 2009, 2.763 nel 2008).

La crescita della popolazione della Provincia di Ravenna nel 2010, come negli anni scorsi, è imputabile alla consistenza positiva dei flussi migratori (saldo:+4.280). Il saldo migratorio ha mantenuto valori positivi dal 1991 al 2010 (al momento attuale risulta quintuplo rispetto a quello del 1991), ma con una leggera flessione dal 2008.

Dal 2003 al 2010, gli stranieri sul nostro territorio sono quasi triplicati (da 15.978 a 43.610) con un’incidenza che è passata dal 4,58% all'11,11%. L’incremento è stato pari al 26,05% dal 2003 al 2004, attenuandosi fino ad oggi con una sola ripresa nel 2007, quando il ritmo di crescita è ripreso per l'allargamento dell’Unione europea ai cittadini romeni e bulgari. Nel 2010 il ritmo di crescita cala ulteriormente, attestandosi a 7,21% (influenzato da norme più stringenti per l'ottenimento del visto di ingresso, per il ricongiungimento familiare, nonchè norme più complesse in materia di iscrizione e cancellazione anagrafica e regolarizzazione del flusso degli stranieri).

 

 

 

 

 

Stampa:
Centro stampa della Provincia di Ravenna, agosto 2011.

Questa pubblicazione è stata realizzata da: Servizio statistica della Provincia di Ravenna.

Elaborazione, commento, impaginazione e progetto grafico a cura di: D.ssa Cuffiani Roberta

Per informazioni contattare:

Dot.ssa Roberta Cuffiani - tel 0544/258466