Pesca

Home ›› Argomenti ›› Pesca ›› Zone a Regime Speciale di Pesca

Zone a Regime Speciale di Pesca

 

ATTENZIONE: Ai sensi e per gli effetti della Legge n° 56/2014 e della Legge Regionale n°13/2015, le competenze in ambito di Caccia, Pesca e Tartufi non sono più in carico alla Provincia di Ravenna, pertanto le informazioni contenute in queste pagine potrebbero essere incomplete o non aggiornate.

 

L'art. 13 comma 3 lettera a) della legge regionale 22 febbraio 1993 n.11 stabilisce che: " il Presidente della Provincia, al fine di tutelare l'igienicità delle acque destinate al fabbisogno potabile, ovvero per ragioni di pubblico interesse, con atto motivato, sentite le Commissioni ittiche di bacino e di zona competenti, visti i programmi annuali in materia di pesca approvati con deliberazione di Giunta Provinciale, può limitare o vietare l'attività di pesca e l'uso di attrezzi, la quantità e la varietà delle esche, anche mediante l'istituzione di zone a regime speciale di pesca".

Sulla base del Piano ittico e all'attuazione degli interventi programmati finalizzati alla protezione della fauna ittica, alla conservazione e al ripristino dell'equilibrio biologico nei corsi d'acqua interessati e alla tutela dell'igienicità delle acque destinate al fabbisogno potabile, quindi per ragione di interesse pubblico, sono state istituite zone a regime speciale di pesca.

Per quanto non indicato espressamente nelle modalità previste dalle Zone a Regime Speciale di Pesca valgono le limitazioni e i divieti previsti dalla Legge Regionale 22 febbraio 1993 n.11 "Tutela e sviluppo della fauna ittica e regolazione della pesca in Emilia-Romagna" e dal Regolamento Regione ER 29/1993 testo coordinato "Attrezzi e modalità consentiti per la pesca. Periodi di divieto specie ittiche acque interne".

 

Informazioni più dettagliate a:

Geom.Daniele Ghetti
Via Camangi 29 - 48018 Faenza Ra
Tel. 0546-600513 - Fax 0546-661634
e mail: dghetti@mail.provincia.ra.it