Istruzione

Home ›› Argomenti ›› Istruzione ›› Borse di studio

Borse di studio

In Evidenza

Per ridurre il rischio di abbandono scolastico e favorire l'assolvimento dell'obbligo di istruzione e del diritto-dovere all'istruzione e formazione, anche per l'anno scolastico 2016-2017, la Regione Emilia Romagna, con deliberazione della Giunta n. 2328 del 21 dicembre 2016, ha approvato i criteri di riparto delle risorse regionali e i requisiti per l'assegnazione delle borse di studio.

Con provedimento n. 857 del 19/07/2017 si è chiusa la fase di controllo sul campione selezionato, pari a 26 domande.

 

Se la vostra domanda appartiene al campione, verificate l'esito del controllo aprendo l'allegato A del provvedimento di cui sopra in corrispondenza del vostro numero identificativo di domanda, assegnato al momento del caricamento della stessa sull'applicativo.

 

Se l'esito è "regolare" la fase istruttoria risulta conclusa, se l'esito è "Sospeso", qualora siano necessari approfondimenti o ulteriore documentazione, gli interessati riceveranno comunicazione direttamente da Er.go.

 

La Regione Emilia Romagna ha deliberato il valore delle borse di studio:

 

  • borsa di studio base, pari a 294,00 euro
  • borsa di studio maggiorata, pari a 367,50 euro

 

A breve terminerà la procedura istruttoria relativa al dato del completamento dell'anno scolastico, in seguito alla quale si potrà procedere con la pubblicazione dell'elenco degli ammessi

 

Siamo ora in attesa della determinazione con cui la Regione trasferirà le risorse, pari a euro 150.969,00 a questa Provincia. Una volta trasferite si procederà con il provvedimento vero e proprio di liquidazione. Gli interessati riceveranno comunicazione via posta ordinaria.

 

Ricordiamo che quanto pubblicato su questo sito ha valore di notifica ufficiale.

Con provedimento n. 723 del 19/06/2017 sono state escluse le domande indicate nell'allegato A) al presente provvedimento, in quanto non in possesso dei requisiti di ammissione (residenza, classe frequentata, valore Isee). È attualmente in corso la fase di controllo sulle domande sorteggiate. Col termine dell'anno scolastico, le scuole hanno ora il compito di comunicare l'ultimo requisito necessario per l'ammissione: il completamento dell'anno scolastico. La media dei voti darà invece la possibilità agli studenti di percepire una borsa di studio di tipo maggiorato se risultasse superiore o uguale a sette.

Ricordiamo che quanto pubblicato su questo sito ha valore di notifica ufficiale

È terminata la fase di verifica del possesso da parte dei richiedenti dei requisiti di residenza, reddito e iscrizione agli anni scolastici previsti dal bando.

Sono 11 le domande non ammesse. Agli interessati è stata data comunicazione tramite lettera raccomandata.

L'ultimo requisito di ammissione è il completamento dell'anno scolastico che dovrà essere verificato a fine anno scolastico.

Sono state estratte le domande da sottoporre a controllo: 24 sono le posizioni estratte, pari al 5% delle domande pervenute (provvedimento n. 580 del 17/05/2017).

Per controllare se la propria domanda è sotto controllo basta verificare se il numero identificativo di domanda, assegnato al momento del caricamento della domanda sull'applicativo, risulta nell'allegato A del provvedimento di cui sopra.

Ricordiamo che tale controllo è previsto dalla legge (D.P.R.445/2000, art. 71, comma 1) e viene condotto attenendosi alle direttive stabilite dalla Regione Emilia-Romagna

Qualora siano necessari approfondimenti o ulteriore documentazione riceverete comunicazione direttamente da Er.go.

Ricordiamo che l'esito del controllo verrà pubblicato su questo sito è avrà valore di notifica ufficiale.

La Provincia di Ravenna ha approvato il bando per la concessione di borse di studio per l'anno scolastico 2016-2017 ai sensi dell'art. 4 della Legge Regionale dell'8 agosto 2001 "Diritto allo studio ed apprendimento per tutta la vita".

 


studenti-stranieri170

La Provincia eroga borse di studio per studenti, sulla base degli indirizzi e dei criteri di attribuzione regionali, al fine di ridurre il rischio di abbandono scolastico e per favorire l’assolvimento dell’obbligo di istruzione e del diritto-dovere all’istruzione e formazione, come previsto dall'art. 4 della L.R. 26/2001.

Criteri e requisiti per la concessione delle borse di studio sono stabiliti annualmente dalla Giunta Regionale, che persegue gli obiettivi della L.R. 26/2001 in materia di diritto allo studio.

Le borse di studio sono riservate alle fasce socialmente più deboli della popolazione regionale.

 

Link

 

(Ultimo aggiornamento: 20 gennaio 2017)