Europa e relazioni internazionali

Home ›› Argomenti ›› Europa e relazioni internazionali ›› POR FESR 2007-2013 ›› ASSE 3 - Qualificazione energetico ambientale e sviluppo sostenibile

ASSE 3 - Qualificazione energetico ambientale e sviluppo sostenibile

icona_asse3

Il terzo asse ha come obiettivo promuovere la competitività energetica e la riqualificazione energetico-ambientale, si concentra fortemente sul tema della sostenibilità ambientale anche in chiave competitiva, enfatizzando in particolare il tema dell'innovazione in campo energetico ambientale, la promozione dell'efficienza energetica e l'innovazione logistica per le merci e le persone.

Si articola in tre attività:

  1. Innalzare la dotazione energetico ambientale delle aree produttive
  2. Sostegno a progetti innovativi nel campo delle tecnologie energetico-ambientali volti al risparmio energetico ed all'utilizzo di fonti rinnovabili.
  3. Sostegno a progetti pilota di mobilità e logistica di merci e persone, a finalità energetico

 

 

 

Concessione di contributi per la rimozione dell’amianto dagli edifici, la coibentazione degli edifici e l’installazione di pannelli solari fotovoltaici - BANDO SCADUTO

Asse 3: Qualificazione energetico ambientale e sviluppo sostenibile Attività III.1.2. - Sostenere progetti innovativi nel campo delle tecnologie energetico-ambientali volti al risparmio energetico ed all'utilizzo di fonti rinnovabili.

Il 19 gennaio 2011 è uscito il nuovo Bando dell'Asse 3: dieci milioni di euro per favorire e promuovere la qualificazione ambientale ed energetica del sistema produttivo regionale.
Nove milioni destinati a progetti di rimozione dell’amianto, coibentazione e installazione di impianti fotovoltaici sugli edifici, più un milione per la sola sostituzione dei tetti di amianto.

Possono fare domanda le piccole medie imprese emiliano-romagnole, in particolare le imprese singole, i consorzi e/o le società consortili, costituiti anche in forma cooperativa, tra piccole e medie imprese, aventi le caratteristiche definite nel bando.
Il contributo non potrà essere superiore a 150 mila euro per ciascun beneficiario.

La trasmissione delle domande di contributo, tramite posta elettronica certificata e trasmissione della copia cartacea per raccomandata, dovrà essere effettuata, pena la non ammissibilità delle stesse, a partire da venerdì 1° aprile entro il termine di giovedì 16 giugno 2011, entro le ore 16.00

 

Accedi alla documentazione del bando