Edilizia Scolastica e Patrimonio

Home ›› Argomenti ›› Edilizia Scolastica e Patrimonio ›› Lavori ›› Lavori di prossima realizzazione ›› Lavori di adeguamento sismico dell'Istituto Tecnico Industriale e Professionale "L. Bucci", succursale di Via San Giovanni Battista, 11 - Faenza (RA) - 1° stralcio funzionale

Lavori di adeguamento sismico dell'Istituto Tecnico Industriale e Professionale "L. Bucci", succursale di Via San Giovanni Battista, 11 - Faenza (RA) - 1° stralcio funzionale

 

30-07-2021

Hanno preso il via i lavori di adeguamento sismico dell’Istituto Tecnico Industriale e Professionale “L. Bucci” a Faenza. L’intervento, che interesserà la succursale di via San Giovanni Battista 11, prevede una serie di opere volte ad adeguare la resistenza nei confronti delle azioni sismiche dei tre corpi di fabbricato della sede scolastica.

Si tratta di un progetto, del valore complessivo di 1.238.733,86 euro, che sarà finanziato attraverso le risorse dei mutui della Banca europea degli investimenti (Bei), assegnate alla Regione Emilia Romagna.

 

 

DESCRIZIONE INTERVENTO

BUCCI_Faenza

I lavori di adeguamento sismico dell'Istituto Tecnico Industriale e Professionale "L. Bucci", succursale di Via San Giovanni Battista, 11 - Faenza (RA) - 1° stralcio funzionale - prevedono l'adeguamento della resistenza nei confronti delle azioni sismiche, così come definite dalla normativa vigente, dei diversi corpi di fabbricato costituenti la sede scolastica in oggetto e le opere di completamento e di finitura degli stessi.

La tecnologia impiegata prevede l’inserimento di elementi in cls e acciaio in grado di assorbire gli sforzi dovuti alle azioni sismiche di progetto. In particolare si prevede la realizzazione di pareti in calcestruzzo armato, collegate agli elementi che compongono i telai, in modo da ottenere elementi bidimensionali con un’elevata rigidezza nei confronti delle forze orizzontali.

Nei due blocchi principali, afferenti alla sede di via S. Giovanni, si prevedono i seguenti interventi:

  • collegamento delle travi che insistono sul giunto strutturale tra i due blocchi, per la realizzazione della continuità strutturale, così da evitare il fenomeno del “martellamento”;
  • realizzazione di 12 pareti in calcestruzzo armato di spessore variabile (20 e 30 cm) a seconda della posizione in pianta, sulla base della distribuzione della rigidezza dell’edificio, in luogo delle murature d’ambito in mattoni forati o in affiancamento con le pareti esistenti;
  • inibizione dei cinematismi individuati in sede di analisi dello stato di fatto nella zona nord-est in copertura tramite l’applicazione di intonaco armato con GFRP all’esterno, e rinforzo delle murature in copertura tramite “betoncino” armato con rete elettrosaldata;
  • rinforzo a taglio e flessione dei setti in c.a. esistenti in corrispondenza del vano scala tramite applicazione di fasce in fibra di carbonio verticali e orizzontali;- battitura di tutte le superfici in c.a. esposte e passivazione delle porzioni che presentano ferri scoperti.

Ai fini dell’adeguamento sismico del Blocco Palestra si prevede il rinforzo tramite applicazione di sistema FRCM alle pareti. L’intonaco strutturale sarà armato tramite rete in fibra di vetro, connessa alla muratura esistente tramite opportuni connettori passanti. Si prevede inoltre l’inserimento dinuove catene metalliche sul sottotetto e a metà altezza.

 

Tempo previsto per i lavori: 270 giorni

Importo intervento: euro 1.238.733,86
L'intervento è finanziato mediante le risorse dei Mutui BEI assegnate alla Regione Emilia Romagna con il Decreto Interministeriale n. 87 del 01.02.2019

 

Responsabile Unico del Procedimento: Ing. Paolo Nobile
Piazza Caduti per la Libertà, 2 - 48121 Ravenna
Tel 0544-258150
email pnobile@mail.provincia.ra.it

 

Direttore dei Lavori: Ing. Marco Conti
Piazza dei Caduti per la Libertà, 2 - 48121 Ravenna
Tel 0544-258040
email mconti@mail.provincia.ra.it