Cultura

Home ›› Argomenti ›› Cultura ›› Itinerari Storici. Sulle tracce della seconda guerra mondiale

Itinerari Storici. Sulle tracce della seconda guerra mondiale

 

In Evidenza

  • Particolare del volume
    Presentazione del volume "Sulle tracce della storia: Paesaggi, Cinema, Storie di Guerra
    Guida e mappa dei luoghi della memoria e delle vicende storiche del Novecento, che negli anni del secondo conflitto mondiale, hanno segnato i territori comunali inseriti in Area GAL Delta 2000
    Sabato 5 dicembre 2015 - ore 10.30
    Museo NatuRa - Sant’ Alberto, Ravenna
    Locandina evento (676,00 kB - PDF)

 

 

 

Presentazione

DSC_0260palazzone_piccola

Questa cartografia web presenta una serie di itinerari storici che si snodano nelle campagne e nei paesi della pianura ravennate, e portano a conoscere alcuni significativi luoghi della nostra memoria storica, luoghi che ancora oggi testimoniano eventi e fatti accaduti durante la seconda guerra mondiale.

Sono segni di un passato documentato da cippi, lapidi, monumenti, opere d'arte ma anche in cimiteri di guerra e architetture militari; e nonostante siano ormai trascorsi settanta anni da quei tragici avvenimenti, ancora oggi essi ne mantengono vivo il ricordo.

Raccontano storie di guerra, vicende realmente vissute durante i lunghi mesi dell'occupazione militare tedesca dopo l'8 settembre 1943, raccontano la lotta partigiana, il contributo della popolazione; ricordanol'avanzata delle truppe alleate, le operazioni militari della Linea Gotica fino alla liberazione di tutto il territorio provinciale nell'aprile 1945.

 

foto-Palazzone-001_piccola

Gli itinerari proposti guidano verso quei luoghi di memoria

I Luoghi di memoria si possono incontrare ai bordi di una strada, o sull'argine di un fiume, a fianco di una casa, o nelle zone di valle, proprio nel posto dove il fatto accadde tanti anni fa; a testimonianza della tragedia e della violenza che quella guerra procurò a tutti, nessuno escluso. Quella guerra come tutte le guerre, ieri come oggi.

La lapide in ricordo del salvataggio della Basilica di S.Apollinare in Classe, il monumento alla stampa clandestina a Conselice, il monumento alla Resistenza a Ravenna, realizzato dall'artista Giò Pomodoro in memoria della strage del Ponte dei Martiri, la lapide dedicata al distaccamento partigiano Terzo Lori sull'Isola degli Spinaroni, il ponte Baley di Milano Marittima e i sistemi difensivi tedeschi lungo la costa, il monumento commemorativo della liberazione di Cotignola sono alcuni degli oltre ottanta luoghi di memoria più significativi, selezionati e descritti nella sezione Punti di Interesse.

Nella stessa Sezione sono stati inseriti i riferimenti di alcuni Centri di Documentazione che sul territorio si occupano di tematiche storiche, nonchè alcuni luoghi di interesse storico/naturalistico.

Gli itinerari proposti in questa cartografia hanno lo scopo di guidare un ideale viaggiatore verso quei luoghi di memoria, con mezzi e modalità diverse, come più sotto indicato; nella cartografia è possibile visualizzare anche la rete dei collegamenti ferroviari e marittimi presenti, per eventuali ulteriori dettagli di percorso.

Con la denominazione Percorsi carrabili sono stati individuati i percorsi sulla rete stradale, a partire dalla direttrice principale della SS.16 Adriatica, con l'avvertenza che, laddove è stato possibile, sono stati privilegiati percorsi su strade secondarie e meno trafficate.

La seconda tipologia, denominata Percorsi slow e nella natura,raccoglie invece un'altra serie di itinerari che si inoltrano nella natura, che attraversano aree ambientali di pregio, oasi naturalistiche lontane dal traffico quotidiano, senza escludere il centro storico della città di Ravenna. Percorsi slow, appunto, piacevoli per una passeggiata a piedi, o in bicicletta o in mountain-bike, (verificandone di volta in volta l'effettiva praticabilità), che consentono di raggiungere i luoghi della memoria, anche quelli situati in aree di più difficile accesso o distanti dalle reti di comunicazione, come le aree pinetali o gli argini dei fiumi, che possono diventare belle occasioni per escursioni, anche didattiche, nella natura.

pedalina_piccola

 

L'applicativo Web

Il progetto e la cartografia sono stati ideati e realizzati dall'Ufficio Cultura della Provincia di Ravenna, con il supporto tecnico del SIT.

I luoghi di memoria descritti nelle schede sono il risultato di una indagine realizzata dall'Istituto Storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea di Ravenna, per conto della Provincia, che ha interessato i comuni della pianura ravennate, fino al tracciato della Via Emilia.

Nell'applicativo web è prevista la possibilità di interrogare tutti i temi della cartografia, oltre ai Punti di Interesse, nei quali è presente un link che permette di aprire le schede descrittive relative ai Luoghi della memoria.

 

Foto: Monumento alla Resistenza, Ravenna; Cippo in memoria dei martiri del "Palazzone", Fusignano; Monumento alla stampa clandestina, Conselice.

 

Link

 

(Data di creazione: 27 novembre 2015)