Commercio

Home ›› Argomenti ›› Commercio ›› Credito per il commercio, il turismo e i servizi

Credito per il commercio, il turismo e i servizi

Finalità

La COOPERATIVA DI GARANZIA PER IL CREDITO AI COMMERCIANTI che è basata sui principi della mutualità e non ha scopi di lucro, si propone di promuovere il miglioramento e l'ammodernamento delle imprese commerciali, turistiche e dei servizi, fornendo garanzie per agevolare la concessione ai soci di crediti bancari destinati all'esercizio delle imprese e partecipando in conto interessi al finanziamento degli investimenti delle imprese stesse, attraverso convenzioni stipulate con diversi Istituti di Credito.

Beneficiari

Possono aderire alla Cooperativa le persone fisiche, le società e gli Enti regolarmente iscritti al Registro Imprese della Camera di Commercio di Ravenna, con attività prevalentemente commerciale, turistica e di servizi.

Agevolazioni

I contributi rivolti ad interventi a carattere diffuso, non potranno comunque superare il limite del 25% del tasso di riferimento per il credito agevolato al settore.
Il suddetto limite potrà essere elevato fino al 45% del tasso di riferimento, per i seguenti interventi finalizzati all'innovazione e alla qualità:

- nel settore commercio servizi

  • imprese di nuova costituzione aventi caratteristiche innovative, in particolare formate da giovani e/o donne (imprese individuali gestite da donne, o in forma societaria, costituite in misura non inferiore al 60% da donne);
  • la realizzazione di iniziative di riqualificazione e di valorizzazione commerciale di vie, aree o piazze, ovvero dei centri storici con priorità alle zone pedonalizzate, a traffico limitato, e ad aree urbane a vocazione commerciale, compreso anche pubblici esercizi;
  • realizzazione di esercizi che svolgono congiuntamente all'attività commerciale altri servizi di particolare interesse per la collettività, in comuni e nelle frazioni con meno di 3000 abitanti;
  • progetti di riqualificazione e ammodernamento delle strutture distributive e dei pubblici esercizi ubicati nei centri storici e nelle aree urbane a vocazione commerciale;
  • progetti di riqualificazione e ammodernamento delle strutture distributive nelle aree montane e rurali;
  • progetti di sviluppo che comportino occupazione aggiuntiva documentata, di laureati o diplomati;
  • progetti di sviluppo di imprese femminili (imprese individuali gestite da donne, o in forma societaria, costituite in misura non inferiore al 60% da donne);
  • progetti finalizzati alla trasmissione dell'impresa anche attraverso progetti formativi o di tirocinio aziendale;
  • interventi finalizzati al risparmio energetico, all'abbattimento delle barriere architettoniche ed al miglioramento dell'impatto ambientale;
  • progetti motivati da un piano di sviluppo che oltre ad interventi strutturali volti all'incremento della competitività dell'azienda ed alla qualificazione dell'offerta di prodotti/servizi nel suo complesso, prevedono anche programmi di formazione professionale dell'imprenditore e di almeno l'80% degli addetti impiegati in azienda;
  • patrimonializzazione delle imprese;
  • certificazione di sistemi di qualità per le imprese del commercio e dei servizi;
  • progetti di interventi tecnologici e di informatizzazione aziendali (che non rappresentino una mera acquisizione di attrezzature informatiche).

- nel settore turismo

  • imprese di nuova costituzione aventi caratteristiche innovative, in particolare formate da giovani e/o donne (imprese individuali gestite da donne, o in forma societaria, costituite in misura non inferiore al 60% da donne);
  • progetti di sviluppo che comportino occupazione aggiuntiva documentata, di laureati o diplomati;
  • progetti di sviluppo di imprese femminili (imprese individuali gestite da donne, o in forma societaria, costituite in misura non inferiore al 60% da donne);
  • progetti finalizzati alla trasmissione dell'impresa anche attraverso progetti formativi o di tirocinio aziendale;
  • interventi finalizzati al risparmio energetico, all'abbattimento delle barriere architettoniche ed al miglioramento dell'impatto ambientale;
  • progetti motivati da un piano di sviluppo che oltre ad interventi strutturali volti all'incremento della competitività dell'azienda ed alla qualificazione dell'offerta di prodotti/servizi nel suo complesso, prevedono anche programmi di formazione professionale dell'imprenditore e di almeno l'80% degli addetti impiegati in azienda;
  • patrimonializzazione delle imprese;
  • interventi proposti da soggetti aderenti a "club di prodotto" connotati da forte caratterizzazione verso l'obiettivo prefissato dal club stesso, nonché da soggetti aderenti a progetti di promozione e commercializzazione ritenuti prioritari nei programmi provinciali di promozione turistica;
  • progetti motivati da un piano di sviluppo che oltre ad interventi strutturali volti all'incremento della competitività dell'azienda turistica ed alla qualificazione dell'offerta nel suo complesso, prevedono anche programmi di formazione professionale dell'imprenditore e degli addetti impiegati in azienda
  • progetti presentati da gruppi di aziende associate, diretti all'accorpamento delle strutture o alla gestione comune di servizi, impianti ed infrastrutture;
  • interventi finalizzati al risparmio energetico, all'abbattimento delle barriere architettoniche, al miglior inserimento paesaggistico ed ambientale nella zona;
  • incremento della ricettività nelle zone carenti, tramite il recupero di strutture in stato di abbandono;
  • sviluppo degli alberghi ecologici;
  • realizzazione e recupero di edifici e/o strutture ricettive per il turismo giovanile (ostelli ed alberghi della Gioventù);
  • investimenti innovativi ed accorpamenti di stabilimenti balneari, disciplinati dai piani comunali particolareggiati dell'arenile;
  • riqualificazione generale delle aziende esistenti, finalizzata all'adeguamento agli standard di qualità internazionali (ISO 9000, ecc.).

Oltre ai suddetti interventi, a fronte di eventi straordinari e/o calamitosi, il Consiglio di amministrazione potrà attivare linee di finanziamento, decidendo l'abbattimento del tasso, relativamente ad investimenti effettuati per il ripristino delle attività.

Informazioni:

COOPERATIVA DI GARANZIA PER IL CREDITO AI COMMERCIANTI
Via Le Corbusier, 13 - 48100 RAVENNA
Tel. 0544.36970 - Fax 0544.35089