Caccia - Tartufi

Home ›› Argomenti ›› Caccia - Tartufi ›› Attività tartuficola - Tartufi

Attività tartuficola - Tartufi

 

Settore: Politiche Agricole e Sviluppo Rurale
Servizio: Caccia e Pesca
Responsabile: Dirigente Dott. Antonio Venturi
Indirizzo: Viale della Lirica 21 Ravenna
Telefono: 0544 258407
Fax: 0544 258502
Responsabile del procedimento: Funzionario Tecnico Agro-Forestale Giovanni Mazzolani Tel.: 0544-258475
Addetto alle informazioni: Barbara Monti Tel.: 0544-258543 e Istruttore Amm.Cont. Francesco Sciumbata Tel.: 0544-258421

Orario per il pubblico: Giornate di silenzio venatorio il martedì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00

 

La raccolta del tartufo si fa con l'aiuto dei cani che,utilizzando l'olfatto, individuano il punto in cui giace sotto terra il prezioso fungo, impiega circa sei mesi per crescere e maturare e si alimenta con la sostanza organica che trae dalle radici delle piante con le quali vive in simbiosi come querce, pioppi, salici, tigli, ..... e se raccolti con sapienza, senza intaccare e danneggiare la terra circostante, si riproducono puntualmente ogni anno. I tartufi raccolti, si conservano a lungo senza alcun trattamento anche se si usa tenerli in vasi con sabbia, crusca, segatura, riso; vengono anche essiccati o conservati sott'olio. Si dice Epigeo quando il carpoforo si sviluppa fuori dal terreno; si tratta di Ipogeo quando cresce più o meno interrato.

L'attività di raccolta dei tartufi è consentita previa autorizzazione amministrativa rilasciata da questo Ente e l'età minima dei raccoglitori non deve essere inferiore ai 14 anni; è valida sei anni sull'intero territorio nazionale ed è subordinata all'esito di un esame volto ad accertare nel candidato la conoscenza delle specie e varietà dei tartufi, delle modalità di raccolta e della legislazione vigente in materia, soggetta al pagamento annuale di una tassa di concessione regionale. il quale deve avvenire prima dell'inizio dell'attività di raccolta, il pagamento consente l'esercizio dell'attività fino alla scadenza annuale decorrente dalla data di rilascio del tesserino. La tassa è dovuta solo se si esercita l'attività durante l'anno. E' vietato svolgere l'attività con il tesserino scaduto. Il quantitativo massimo da raccogliere per cercatore è fissato in 1 Kg.

SI SOTTOLINEA a tutti i possessori dell'autorizzazione per la raccolta dei Tartufi che: l'abilitazione ha validità sei anni il versamento della tassa di rilascio deve essere effettuato non oltre alla consegna del tesserino all'interessato ed ha validità un anno dalla data (giorno mese) di rilascio dell'abilitazione. Per gli anni successivi il versamento delle tasse annuali scade il giorno precedente a quello indicato nella data di rilascio, indipendentemente dal giorno in cui è effettuato. La tassa annuale non è dovuta qualora l'attività non sia esercitata.

 

LINK

 

ALLEGATI

 

Calendario raccolta tartufi (78,65 kB - PDF)