Ambiente

Home ›› Argomenti ›› Ambiente ›› Energia ›› Autorizzazione linee e impianti elettrici

Autorizzazione alla costruzione e esercizio di linee e impianti elettrici

La Provincia concede le autorizzazioni alla costruzione e all' esercizio di linee ed impianti elettrici per il trasporto, la trasformazione e la distribuzione di energia elettrica.

Sono soggette ad autorizzazione:

  • le opere e gli impianti occorrenti alla costruzione delle linee, cabine, stazioni e sottostazioni di trasformazione e di quant'altro serva all'impianto ed all' esercizio della trasmissione dell'energia elettrica di tensione maggiore a 5.000 volt e minore o uguale a 150.000 volt;
  • le varianti di linee ed impianti esistenti che implicano modifiche alle caratteristiche tecniche indicate nell'autorizzazione.

Non sono soggette ad autorizzazione:

  • gli impianti con tensione inferiore o uguale a 5.000 volt;
  • gli impianti con tensione superiore a 5.000 volt e inferiore o uguale a 15.000 volt nel caso di lunghezza uguale o inferiore a 500 m ;
  • le opere accessorie, le varianti, ed i rifacimenti degli impianti di tensione inferiore o uguale a 15.000 volt che non modifichino lo stato dei luoghi;
  • la manutenzione ordinaria degli elettrodotti esistenti.

L' azienda elettrica, per le opere non sottoposte ad autorizzazione, è tenuta a dare preventiva comunicazione alle province ed ai comuni interessati almeno 30 giorni prima dell'inizio dei lavori, corredata dalle valutazioni tecniche dell'A.R.P.A. e dal piano tecnico dell'opera.

Le aziende elettriche devono presentare alle provincie, entro il 31 gennaio di ogni anno, il programma annuale degli interventi che saranno oggetto di istruttoria autorizzativa ordinaria contestualmente l' elenco sarà oggetto di pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna da parte delle medesime aziende.

La Provincia, ricevuta la domanda provvede a pubblicarla per estratto all' Albo pretorio dei comuni interessati per 30 giorni consecutivi, dandone contestuale notizia all'azienda elettrica interessata.
La domanda ed i relativi allegati sono depositati per 30 giorni consecutivi presso gli uffici della Provincia competente a disposizione di chiunque abbia interesse.
Durante il periodo di deposito possono essere presentate alla Provincia osservazioni ed opposizioni.

 

Normativa di riferimento

Norme in materia di opere relative a linee ed impianti elettrici fino a 150 mila volts. Delega di funzioni amministrative.

 

Direttiva per l' applicazione della Legge Regionale 22 febbraio 1993, n. 10 recante "Norme in materia di opere relative a linee ed impianti elettrici fino a 150 mila volts. Delega di funzioni amministrative", così come modificata dall' art. 90 della Legge Regionale 21 aprile 1999, n.3.

 

 

 

(Ultimo aggiornamento: 19 ottobre 2015)