Ambiente

Home ›› Argomenti ›› Ambiente ›› Energia ›› Autorizzazione impianti di produzione di energia elettrica da fonti convenzionali

Autorizzazione impianti di produzione di energia elettrica da fonti convenzionali

Competenze

Ai sensi dell' art.16 comma 2 lettera a) della Legge Regionale n. 26/2004 e ss.mm.ii. la Provincia rilascia le autorizzazioni alla costruzione e l'esercizio degli impianti di produzione di energia da fonti fossili (centrali termoelettriche, impianti di cogenerazione e gruppi elettrogeni), gli interventi di modifica, potenziamento, rifacimento totale o parziale e riattivazione, come definiti dalla normativa vigente, nonché le opere connesse e le infrastrutture indispensabili alla costruzione ed all' esercizio degli impianti stessi, nel rispetto delle normative vigenti in materia di tutela dell'ambiente, del paesaggio, del patrimonio storico-artistico e del territorio.

Il rilascio dell' autorizzazione costituisce titolo a costruire ed esercire l' impianto in conformità al progetto approvato (Art.16 comma 2 lettera f) della L.R. n. 26/2004 e ss.mm.ii.).

Essa sostituisce autorizzazioni, concessioni e atti di assenso comunque denominati previsti dalla normativa vigente ed è rilasciata a seguito di un Procedimento Unico a cui partecipano tutte le amministrazioni interessate, svolto tramite Conferenza dei Servizi (ai sensi della Legge n. 241/1990 e della L.R. n. 26/2004 e ss.mm.ii.).

Il provvedimento autorizzativo contiene le prescrizioni ed il termine per la messa in esercizio dell' impianto nonchè per la rimessa in pristino del sito, a seguito della dismissione dello stesso (Art.16 comma 2 lettera g) della L.R. n. 26/2004 e ss.mm.ii.).

E' stabilito l'ammontare delle spese istruttorie a carico del proponente che va rapportato al valore degli interventi in misura comunque non superiore allo 0,02% dell'investimento (Art.16 comma 2 lettera e) della L.R. n. 26/2004 e ss.mm.ii.).

Gli impianti di cogenerazione alimentati da fonti convenzionali con potenza termica nominale ≤ 50 MWt sono soggetti ad Autorizzazione Unica ai sensi del Decreto Legislativo n. 115/2008 di cui è Autorità competente la Provincia.

Nel caso di unità di piccola cogenerazione come definite dall' art. 2 comma 1 lettera d) del D.Lgs. n. 20/2007 (unità di cogenerazione con capacità di generazione installata < 1 MWe), ovvero di potenza termica nominale < 3 MW (art. 27 comma 20 L. n. 99/2009 e ss.mm.ii.), non è necessaria l' Autorizzazione Unica ma solo la Denuncia Inizio Attività (DIA) ai sensi del D.P.R. n. 380/2001 e ss.mm.ii. (Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia).

Nel caso di unità di microcogenerazione, così come definite dall’ articolo 2 comma 1 lettera e) del D.Lgs. n. 20/2007 (un' unità di cogenerazione con capacità massima < 50 kWe), sono assoggettati alla sola comunicazione da presentare all' Autorità competente (il Comune) ai sensi del D.P.R. n. 380/2001 e ss.mm.ii. (Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia).

Per quanto riguarda la domanda di autorizzazione alle emissioni in atmosfera fa fede quanto previsto dal D.Lgs. n. 152/06 e ss.mm.ii. (Parte V).

 

Normativa di riferimento

Riordino del settore energetico, nonché delega al Governo per il riassetto delle disposizioni vigenti in materia di energia.

 

Disposizioni per lo sviluppo e l'internazionalizzazione delle imprese, nonché in materia di energia.

 

Regolamento recante disciplina dei procedimenti relativi alla autorizzazione, alla costruzione e all'esercizio di impianti di produzione di energia elettrica che utilizzano fonti convenzionali, a norma dell' articolo 20, comma 8 della L. 15 marzo 1997, n. 59.

 

 

Attuazione della direttiva 2004/8/CE sulla promozione della cogenerazione basata su una domanda di calore utile nel mercato interno dell' energia, nonchè modifica alla direttiva 92/42/CEE.

 

Attuazione della direttiva 2006/32/CE relativa all'efficienza degli usi finali dell'energia e i servizi energetici e abrogazione della direttiva 93/76/CEE.

 

 

 

 

(Data di pubblicazione: 22 settembre 2015)