Amministrazione Trasparente

Home ›› Amministrazione Trasparente ›› Pagamenti dell'amministrazione ›› Indicatore di tempestività dei pagamenti

Indicatore di tempestività dei pagamenti

 

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti delle pubbliche amministrazioni (D.P.C.M del 22/9/2014)

L’indice è stato calcolato come la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l'importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento.

 

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti Anno 2019:-9.51

  • Indicatore 1° trimestre 2019: -9,51

 

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti Anno 2018:-6.33

  • Indicatore 1° trimestre 2018: -4,03
  • Indicatore 2° trimestre 2018: -6,40
  • Indicatore 3° trimestre 2018: -7,47
  • Indicatore 4° trimestre 2018: -7,43

 

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti Anno 2017: -5,94

  • Indicatore 1° trimestre 2017: -2,05
  • Indicatore 2° trimestre 2017: -9,66
  • Indicatore 3° trimestre 2017: -8,52
  • Indicatore 4° trimestre 2017: -3,51

 

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti Anno 2016: 11,95

  • Indicatore 1° trimestre 2016: 40,46 (sole spese correnti: 0,68)
  • Indicatore 2° trimestre 2016: 2,60
  • Indicatore 3° trimestre 2016: 3,61
  • Indicatore 4° trimestre 2016: 3,61

 

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti Anno 2015: 5,86

  • Indicatore 1° trimestre 2015: 6,66
  • Indicatore 2° trimestre 2015: 8,90
  • Indicatore 3° trimestre 2015: 6,44
  • Indicatore 4° trimestre 2015: 1,44

 

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti Anno 2014: -4,08

 

 

Ammontare complessivo dei debiti

 

 

 

La legge n° 69 del 18 giugno 2009, articolo 23, comma 5, prevede che ogni amministrazione a decorrere dal 1° gennaio 2009, con cadenza annuale, pubblichi sul proprio sito un indicatore dei tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, servizi e forniture, denominato "indicatore di tempestività dei pagamenti".

Il tempo medio indicato é quello che intercorre dalla data di emissione del documento contabile da parte del fornitore alla data di emissione del mandato di pagamento.
E’ inoltre un dato che non distigue tra pagamenti di parte corrente e pagamenti per spese di investimento, inevitabilmente più lenti poiché legati ai vincoli posti dal rispetto del patto di stabilità e ai tempi di somministrazione delle somme necessarie da parte degli istituti di credito (in particolare dalla Cassa Depositi e Prestiti dove la spesa sia finaziata con mutuo).

  • Il tempo medio per i pagamenti relativo all'anno 2013 è: 53,19

 

Link

 

 

 

(ultimo aggiornamento: 4 aprile 2019)